Sede: via Mastini 18, Valdagno

Giovedì 16.30 - 19.00 / Mar e Ven 9.00 - 12.30

0445 409300

Fissa un appuntamento, diventa donatore

BLOG

Un nuovo sito web per Avis Valdagno

Dal 1 gennaio 2021 anche la sezione Avis Comunale di Valdagno può contare su un nuovo sito web. Il portale è stato completamente rivisitato e aggiornato. Accanto ad una nuova grafica, adattabile sia agli schermi pc che a tablet e smartphone, troviamo tutte le informazioni utili. Potremo così sapere come diventare donatore, come funziona la donazione e prenotare in modo facile il proprio appuntamento per donare sangue o altri emocomponenti.
Lo sviluppo del nuovo sito è stato affidato alla MyArt Studio, team di giovani professionisti locali, che ne hanno curato il rinnovo dalla A alla Z.

“Speriamo di poter popolare presto il nuovo sito web di contenuti ed eventi rivolti a donatori, famiglie e quanti vorranno seguire l’impegno di Avis – spiega il presidente Cesare Meggiolaro – e per questo abbiamo voluto implementare il portale anche con un blog. Qui inseriremo novità, notizie, approfondimenti, numeri del nostro impegno quotidiano verso la promozione del dono.”

Che periodo è quello che sta vivendo anche Avis Valdagno?
Siamo ancora nel pieno della pandemia globale da covid-19 e questo ha obbligato anche i centri trasfusionali ad imporre nuove modalità di accesso. Pur nel contesto emergenziale non si è mai fermata la richiesta di sangue e per questo rinnoviamo l’invito a donare e ad avvicinarsi alla nostra associazione.

Quali sono i numeri 2020 di Avis Comunale di Valdagno?
Nel corso del 2020 la nostra associazione ha registrato un totale di 94 nuovi iscritti, per un totale di 1.414 donatori attivi (929 maschi e 443 femmine) che hanno effettuato nel complesso 1.959 donazioni, delle quali 1.834 di sangue intero e 125 di plasma.
A destare maggiore preoccupazione è quest’ultimo dato, che vede il trend delle donazioni mediante plasmaferesi in calo, nonostante l’importanza di questo emocomponente.
Se dieci anni fa potevamo contare su 352 donazioni di plasma, oggi dobbiamo fare i conti con numeri praticamente dimezzati.


Cosa si può fare davanti a questa situazione?
Spingere sull’informazione e sulla sensibilizzazione. Anche la pandemia ha tirato fuori molto del buono che alberga in ogni italiano. Ecco io vorrei che anche nel nostro territorio i nostri potenziali donatori capissero che il loro gesto gratuito può salvare vite. Donare il sangue è un piccolo impegno che ci possiamo prendere per quelle 3-4 volte all’anno che possono fare la differenza per molte persone. La nostra segreteria rimane a disposizione per un primo orientamento a chi vuole diventare donatore, mettendolo poi nelle amorevoli mani di un personale medico e infermieristico che ogni giorno regala sorrisi e assistenza a chi si sottopone alla donazione.

Forse ti può interessare anche questo articolo.

Condividi l'articolo

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on whatsapp

Altri articoli che potrebbero interessarti