Lettera di inizio mandato 2017 - Avis Valdagno

Vai ai contenuti

Menu principale:

Consiglio



Presidente
Cesare Meggiolaro

Caro Donatore, Gentile Donatrice,
L’Avis è un’associazione di volontariato, apartitica, aconfessionale, non lucrativa, che non ammette discriminazioni di sesso, razza, lingua, nazionalità, religione, ideologia politica che ha lo SCOPO di promuovere la donazione di sangue intero e/o di sue frazioni, volontaria, periodica, associata non remunerata, anonima e consapevole, intesa come valore umanitario universale ed espressione di solidarietà e di civismo, che configura il donatore quale promotore di un primario servizio socio-sanitario ed operatore della salute, anche al fine di diffondere nella comunità locale d’appartenenza i valori della solidarietà, della gratuità, della partecipazione sociale e civile e della tutela del diritto alla salute (cfr. comma 1 e 2 art.2 dello Statuto).
In Armonia con i propri fini istituzionali Avis, a ciascun livello organizzativo e a prescindere dall’ambito territoriale in cui opera, si propone di:
a) Sostenere i bisogni di salute dei cittadini favorendo il raggiungimento dell’autosufficienza di sangue e dei suoi derivati e dei massimi livelli di sicurezza trasfusionale possibili e la promozione per il buon utilizzo del sangue;
b) Tutelare il diritto alla salute dei donatori e di coloro che hanno necessità di essere sottoposti a terapia trasfusionale;
c) Promuovere l’informazione e l’educazione sanitaria dei cittadini;
d) Promuovere un’adeguata diffusione delle proprie associate su tutto il territorio regionale;
e) Favorire lo sviluppo della donazione volontaria, periodica, associata, non remunerata, anonima e consapevole;
f) Promuovere lo sviluppo del volontariato e dell’associazionismo (cfr. comma 3 art.2 dello Statuto).
In coerenza con le Linee Guida per la Chiamata del Donatore e per la programmazione delle donazioni, pubblicate nel 2014 dal CRAT Veneto, Avis è sempre più orientata verso l’organizzazione di servizi dipartimentali per la prenotazione delle donazioni e di chiamata integrativa dei donatori, in grado di monitorare e ottimizzare continuamente la disponibilità di sangue ad uso sanitario, prevenendo le carenze e limitando gli esuberi.
L’attività di chiamata, di competenza prettamente associativa, avviene nella nostra realtà solo attraverso la prenotazione, in modo da assumere il ruolo di servizio organizzato e continuativo, atto a favorire i donatori (minori tempi d’attesa) e ad ottimizzare le quantità di sangue ed emocomponenti utili per gli ammalati.
Più della metà delle attività di promozione al dono sono dedicate ai giovani, in particolare nell’ambito scolastico dalle scuole primarie alle superiori, nei contesti sportivi oltre a essere presenti nelle varie manifestazioni comunali.
Da una lettura dei dati associativi si evidenzia nell’anno appena passato un leggero aumento dei soci donatori attivi e nello stesso tempo un leggero calo delle donazioni effettuate. Tali dati sono in linea con il trend sia provinciale che regionale, il che ci deve spingere ad impegnarci maggiormente nei prossimi anni, nella promozione della donazione e di tutti i valori ad essi connessa. Faccio un appello a tutti perché ci sia la consapevolezza che il sangue è un bene prezioso e che ce n’è sempre bisogno.
Vi invito a contattarci e diventare nuovi donatori.
Buon dono a tutti
                                                                                                               Il Presidente
Cesare Meggiolaro
 
L124/2017
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu